Inviaci una richiesta
Nome e Cognome*
Telefono*
Email*
Data tour*
Adulti*
Bambini*
Lingua*
Richiesta*
* Sono d'accordo con i vostri termini e servizi e con la privacy policy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step
Save To Wish List

Adding item to wishlist requires an account

1886

LE ABBAZIE DI MONTE OLIVETO MAGGIORE E DI SANT’ANTIMO

0

In una sola giornata è possibile visitare due suggestive abbazie che, pur nella loro diversità, appartengono ad uno stesso itinerario culturale.

Nello scenario naturale delle Crete senesi, circondato da calanchi e da boschi di cipressi e querce, sorge il complesso monastico di Monte Oliveto Maggiore che conserva nel Chiostro Grande le pregevoli Storie di San Benedetto, un ciclo di affreschi dipinto da Luca Signorelli e da Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma fra la fine del Quattrocento e il primo decennio del Cinquecento.

Dopo un breve tragitto in auto o autobus si raggiunge l’abbazia di Sant’Antimo, situata nella solitaria Valle Starcia, nei pressi di Montalcino. La chiesa abbaziale è uno dei monumenti in stile romanico più importanti della Toscana.

L’edificio è ispirato ai modelli benedettini francesi e lombardi e si staglia grandioso in una campagna di rara bellezza. La tradizione vuole che a fondare l’abbazia fu l’imperatore Carlo Magno nel 781. Si narra infatti che Carlo Magno, di ritorno da Roma lungo la via Francigena, transitò per il monte Amiata con la sua corte ed il suo esercito. In molti vennero colpiti dalla peste e, per fermare il flagello, l’imperatore fece un voto e posò la prima pietra della chiesa.

Galleria fotografica
Clicca sulla foto per ingrandire